CNEL

Il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL) è un organo di rilievo costituzionale della Repubblica italiana previsto dall’art. 99 della Costituzione con funzione consultiva rispetto al Governo, alle Camere e alle Regioni.

“Ha l’iniziativa legislativa e può contribuire alla elaborazione della legislazione economica e sociale secondo i principi ed entro i limiti stabiliti dalla legge”.

Dal 1958 ha prodotto oltre 1000 documenti a supporto dell’attività parlamentare e dei processi decisionali pubblici tra cui 387 Rapporti, Relazioni, Studi, Indagini e Ricerche, 254 Pareri per il Parlamento e il Governo, 406 Osservazioni e proposte e 38 disegni di legge. Dal 2019 promuove consultazioni pubbliche come strumento di democrazia partecipata per consentire a tutti i cittadini di esprimere il loro parere su temi di particolare interesse, sociali ed economici.

Presso il CNEL è istituito l’Archivio Nazionale dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro.

Fondazione Etica

Fondazione Etica è una fondazione nazionale, indipendente e no-profit, costituita nel 2008 e iscritta al n. 397 dell’apposito Albo. Si occupa prevalentemente di:

  • innovazione nelle pubbliche amministrazioni (in particolare, capacità amministrativa e rafforzamento istituzionale, efficienza, qualità della spesa pubblica, rating e benchmarking, spending review, smart cities, e-government, open-data);
  • trasparenza e prevenzione della corruzione;
  • percorsi partecipativi (civic engagement);
  • innovazione a impatto sociale (in particolare, promozione, coordinamento e valutazione di progetti di social impact innovation, finanza innovativa a impatto sociale; social inclusion).

È partner di World Bank-GPSA e collabora con European Commission, oltre che, a livello nazionale, con Ministero Affari Regionali, Agenzia per la Coesione, Ministero Funzione Pubblica, ANAC, Regione Toscana, Regione Lombardia, Comuni come quello di Milano e di Cuneo, Anci Lombardia, C.I.A., Fondazione Italia Sociale. Ha pubblicato molti studi e ha come media partner il Corriere della Sera.

Leggi l’articolo: Il contributo di Fondazione Etica al progetto LIBenter

Università Cattolica del Sacro Cuore

Siamo il più grande Ateneo cattolico d’Europa e l’unica Università italiana che può vantare una dimensione nazionale con i suoi cinque Campus: Milano, Piacenza, Cremona, Brescia e Roma, dove è presente anche il Policlinico Universitario “A. Gemelli”.

Siamo inseriti a pieno titolo nella tradizione europea come luogo di elaborazione culturale capace di leggere e interpretare la complessità della realtà in cui siamo immersi: una missione che si traduce in una proposta educativa incentrata sulla formazione integrale della persona.

La nostra storia inizia nel 1921, quando l’Università Cattolica viene fondata da padre Agostino Gemelli insieme a un gruppo di intellettuali cattolici: Ludovico Necchi, Francesco Olgiati, Armida Barelli ed Ernesto Lombardo.

L’anno precedente era stato creato l’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, ente fondatore dell’Ateneo. Il 7 dicembre 1921 l’Università Cattolica del Sacro Cuore viene così inaugurata ufficialmente a Milano (in via sant’Agnese), alla presenza dell’arcivescovo della città, cardinale Achille Ratti, futuro Papa Pio XI. Nel 1924 arriva il riconoscimento statale come università libera.

Nel 1927 il nostro Ateneo acquisisce l’antico monastero di Sant’Ambrogio, progettato dal Bramante. Dal 30 ottobre 1932 l’edificio diviene la Sede centrale dell’Università. L’opera di riqualificazione, restauro e ampliamento della struttura con nuovi edifici viene affidata all’architetto Giovanni Muzio.

Nel dopoguerra viene edificato il Campus di Piacenza, attivo a partire dall’anno accademico 1952-53. Nel 1961 inizia le sue attività a Roma la facoltà di Medicina e Chirurgia. Nel 1964 viene inaugurato il Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, che nel 2015 è conferito nella Fondazione Policlinico Universitario “Agostino Gemelli “ IRCCS. Nel 1965 si inaugura il Campus di Brescia e nel 1984 iniziano le prime lezioni nel Campus di Cremona.