Proposta di revisione della quarta rata PNRR

Già da marzo 2023, il nostro Paese aveva avviato interlocuzioni con la Commissione europea per la modifica degli obbiettivi previsti per la quarta rata di pagamento, in seguito all’emanazione delle linee guida di quest’ultima per l‘introduzione del Capitolo rePowerEU e per l’aggiornamento del Piano.

Ad aprile, l’Italia aveva segnalato alla Commissione la necessità di introdurre modifiche, alcune legate a circostanze oggettive, altre meramente formali, ad alcuni obbiettivi fissati per il primo semestre 2023. Alcune delle modifiche contenute nella proposta figurano come necessaria conseguenza dell’intervenuto aumento dei costi delle materie prime a causa della guerra in Ucraina, altre mirano a meglio adattare gli investimenti al principio DNSH, altre ancora hanno come fine l’adeguamento di obbiettivi intermedi allo scopo di consentire un pieno raggiungimento del target finale.

La richiesta è stata inviata, dunque, alla Commissione il giorno 11 luglio 2023, per l’approvazione, a seguito di una sistematica e proficua collaborazione tra la Cabina di Regia PNRR, le amministrazioni titolari di interventi e le istituzioni europee.

Le modifiche in oggetto riguardano 10 obbiettivi della quarta rata di pagamento, e 6 Ministeri in totale:

  • M1C3 – Investimento 3.2: Sviluppo industria cinematografica -Progetto Cinecittà
    (Ministero Cultura)
  • M1C2 – Investimento 4: Tecnologia satellitare ed economia spaziale (MIMIT)
  • M4C1- Investimento 1.1 Piano per asili nido e scuole dell’infazioa e servizi di educazione e cura per la prima infanzia (Ministero dell’istruzione e del Merito)
  • M2C2 4.4.2 Rinnovo del parco ferroviario di trasporto pubblico regionale con treni puliti e servizio universale (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti)
  • M2C2 3.4 Sperimentazione dell’idrogeno per la mobilità ferroviaria (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti)
  • Investimenti M2C3 2.1. Rafforzamento dell’Ecobonus e del Sismabonus per l’efficienza energetica e la sicurezza degli edifici (Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica)
  • Investimento M2C2 4.3 – Infrastrutture di ricarica elettrica (Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica)
  • Investimento M2C2 3.2 Uso dell’idrogeno nell’industria hard to abate (Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica)
  • M5C3-8 I.3 Interventi socioeducativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno a sostegno del Terzo Settore (Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento Politiche di Coesione)
  • M5C1 – Investimento 1.2: Creazione di imprese femminili (Ministero dell’impresa e del made in Italy)

Marta Venturelli